Rai Storia

MATTINA

06:00
PASSATO E PRESENTE (storia & arte)
Panagulis e la Grecia dei Colonnelli

1976: muore in un misterioso incidente stradale il patriota Alekos Panagulis. Un uomo capace di opporsi al regime dei Colonnelli in Grecia. La puntata ne ricostruisce un profilo attraverso le vicende della sua vita: dall'esercito all'opposizione, all'attentato contro Papadopulos e alla durezza del carcere, fino all'amore con la giornalista italiana Oriana Fallaci e la misteriosa scomparsa.

06:40
ITALIA: VIAGGIO NELLA BELLEZZA
Nella terra dei faraoni

Nella terra dei faraoni - In questo viaggio si indaga il mito del mistero dell'Egitto e la lunga storia di seduzioni che unisce l'Italia alla Terra dei Faraoni: dall'Aida di Verdi agli obelischi di Roma ,da Belzoni, ispiratore di Indiana Jones, al Museo Egizio di Torino. In the land of the pharaohs - This journey explores the myth of Egypt's mystery and the long history of seduction that links Italy to the Land of the Pharaohs: from Verdi's Aida to the obelisks of Rome, from Belzoni, the character who inspired Indiana Jones, to the Egyptian Museum in Turin.

07:40
DOVE STA ZAZÀ (varietà)

Pier Francesco Pingitore ricorda che la quarta puntata di "Dove sta Zazà" parla degli anni dopo lo sfacelo del dopoguerra e le promesse del "miracolo economico", aprendo la puntata con una serie di allegri stornelli romani. La Ferri regala in questa puntata una magnifica esecuzione de "Il valzer della toppa" scritta da Pier Paolo Pasolini qualche anno prima e una canzone inedita scritta con Pingitore "Er cortelluccio", con una coreografia di Gino Landi. Per chiosare, Pier Francesco Pingitore ricorda la grande cantante e amica, leggendo una poesia a lei dedicata da un "modesto poeta anonimo". Pier Francesco Pingitore ricorda che la quarta puntata di \"Dove sta Zazà\" parla degli anni dopo lo sfacelo del dopoguerra e le promesse del \"miracolo economico\.

08:50
IL GIORNO E LA STORIA
24 luglio 2024

Il giorno e la storia del 24 luglio 2024. Persone, eventi e ricorrenze del 24 luglio 2024.. - di Giovanni Paolo Fontana. Produttore Esecutivo Fawzia Moccia.

09:10
PASSATO E PRESENTE (storia & arte)
Panagulis e la Grecia dei Colonnelli

1976: muore in un misterioso incidente stradale il patriota Alekos Panagulis. Un uomo capace di opporsi al regime dei Colonnelli in Grecia. La puntata ne ricostruisce un profilo attraverso le vicende della sua vita: dall'esercito all'opposizione, all'attentato contro Papadopulos e alla durezza del carcere, fino all'amore con la giornalista italiana Oriana Fallaci e la misteriosa scomparsa.

09:50
- In onda
INFERNO NEI MARI
Attacco al Giappone

Inferno nei mari - Attacco al Giappone - Fabio De Ninno ci introduce agli eventi che ebbero luogo nel Luglio 1944, quando un comandante americano penetr nelle difese di un convogl - io giapponese, restando per ben presto senza siluri e con il sommergibile completamente indifeso. - Di Ian Herring introduzione con Fabio De Ninno.

10:40
5000 ANNI E PIÙ. LA LUNGA STORIA DELL'UMANITÀ
Magellano. Viaggio intorno al mondo

Il racconto di una delle esplorazioni oceaniche più ardite, estenuanti e pericolose, il primo viaggio intorno al mondo compiuto dalla flotta comandata da Magellano. Un'incredibile impresa durata tre anni tra acque e terre sconosciute. In studio con Alessandro Zanchini per introdurre la puntata, il Prof. Alessandro Vanoli.

11:40
IL GIORNO E LA STORIA
24 luglio 2024

Il giorno e la storia del 24 luglio 2024. Persone, eventi e ricorrenze del 24 luglio 2024.. - di Giovanni Paolo Fontana. Produttore Esecutivo Fawzia Moccia.

12:00
ITALIANI CON PAOLO MIELI (sport)
Fausto Coppi

Molto si conosce della vita, sportiva e non solo, di Fausto Coppi, ciclista unico nel panorama italiano e mondiale. A cento anni dalla nascita, però, alcune pagine meno conosciute e aneddoti - tra cui il suo avventuroso ritorno a casa nel '45 - meritano di essere ripercorsi e approfonditi in un racconto biografico legato anche alle vicende storiche del suo tempo. Coppi nasce a Castellania, in provincia di Alessandria, il 15 settembre 1919: giovane garzone, a quindici anni compra la sua prima bicicletta. Diventa campione giovanissimo. A soli vent'anni, infatti, vince il suo primo Giro d'Italia: è il 9 giugno 1940, il giorno prima dell'entrata in guerra dell'Italia. Coppi viene arruolato e trasferito in Africa: fatto prigioniero dagli Inglesi, trascorre quasi due anni in campi di prigionia. Riesce a rientrare in Italia, a Napoli, solo alla fine del 1944. Appena finita la guerra, parte in bicicletta da Caserta, verso casa: percorre oltre 800 km fino a raggiungere la sua Castellania. Nel 1946, in un Paese distrutto, riparte il Giro d'Italia: comincia allora la mitica rivalità con Gino Bartali. Nel 1949 la consacrazione: Coppi è il primo ciclista ad aggiudicarsi Giro e Tour de France nello stesso anno ed è ormai per tutti il "Campionissimo". Collezionerà tante vittorie nelle classiche, nelle corse a tappe e il titolo di Campione del mondo su strada a Lugano. Importanti i primi anni '50 anche nella sua vita privata: a 28 anni muore l'amato fratello Serse, anche lui ciclista, durante una gara. Si separa dalla moglie, con cui aveva avuto una figlia, e inizia una relazione con Giulia Occhini, la "dama bianca". Il fatto suscita grande scandalo e problemi giudiziari. Dalla loro unione, nel 1955, nasce il figlio Faustino. A fine 1959 Coppi viene invitato a partecipare ad una gara in Africa. Qui contrae la malaria. Torna in Italia, ma la malattia, non diagnosticata, lo porta rapidamente alla morte il 2 gennaio 1960, a soli 40 anni. Molto si conosce della vita, sportiva e non solo, di Fausto Coppi, ciclista unico nel panorama italiano e mondiale. A cento anni dalla nascita, però, alcune pagine meno conosciute e aneddoti - tra cui il suo avventuroso ritorno a casa nel '45 - meritano di essere ripercorsi e approfonditi in un racconto biografico legato anche alle vicende storiche del suo tempo. Coppi nasce a Castellania, in provincia di Alessandria, il 15 settembre 1919: giovane garzone, a quindici anni compra la sua prima bicicletta. Diventa campione giovanissimo. A soli vent'anni, infatti, vince il suo primo Giro d'Italia: è il 9 giugno 1940, il giorno prima dell'entrata in guerra dell'Italia. Coppi viene arruolato e trasferito in Africa: fatto prigioniero dagli Inglesi, trascorre quasi due anni in campi di prigionia. Riesce a rientrare in Italia, a Napoli, solo alla fine del 1944. Appena finita la guerra, parte in bicicletta da Caserta, verso casa: percorre oltre 800 km fino a raggiungere la sua Castellania. Nel 1946, in un Paese distrutto, riparte il Giro d'Italia: comincia allora la mitica rivalità con Gino Bartali. Nel 1949 la consacrazione: Coppi è il primo ciclista ad aggiudicarsi Giro e Tour de France nello stesso anno ed è ormai per tutti il \"Campionissimo\". Collezionerà tante vittorie nelle classiche, nelle corse a tappe e il titolo di Campione del mondo su strada a Lugano. Importanti i primi anni '50 anche nella sua vita privata: a 28 anni muore l'amato fratello Serse, anche lui ciclista, durante una gara. Si separa dalla moglie, con cui aveva avuto una figlia, e inizia una relazione con Giulia Occhini, la \"dama bianca\". Il fatto suscita grande scandalo e problemi giudiziari. Dalla loro unione, nel 1955, nasce il figlio Faustino. A fine 1959 Coppi viene invitato a partecipare ad una gara in Africa. Qui contrae la malaria. Torna in Italia, ma la malattia, non diagnosticata, lo porta rapidamente alla morte il 2 gennaio 1960, a soli 40 anni.

12:55
FREGOLI

EVENTI 2020-2021 La tv di Gigi Proietti: Fregoli - Le trasmissioni RAI che hanno visto protagonista Gigi Proietti dal 1970 al 1982: varieta', sceneggiati, o numeri unici da riscoprire.

Rai Storia

POMERIGGIO

13:00
FREGOLI

Gigi Proietti impersona il celebre attore trasformista (1867-1936), che ebbe vasta popolarita' tra l'Otto e il Novecento, in uno sceneggiato del 1981 diretto da Paolo Cavara. Prima puntata.. - regia di Paolo Cavara con G. Proietti, M. Honorato, L. Polito, L. Tanzi.

14:00
IL GIORNO E LA STORIA
24 luglio 2024

Il giorno e la storia del 24 luglio 2024. Persone, eventi e ricorrenze del 24 luglio 2024.. - di Giovanni Paolo Fontana. Produttore Esecutivo Fawzia Moccia.

14:20
PASSATO E PRESENTE (storia & arte)
Panagulis e la Grecia dei Colonnelli

1976: muore in un misterioso incidente stradale il patriota Alekos Panagulis. Un uomo capace di opporsi al regime dei Colonnelli in Grecia. La puntata ne ricostruisce un profilo attraverso le vicende della sua vita: dall'esercito all'opposizione, all'attentato contro Papadopulos e alla durezza del carcere, fino all'amore con la giornalista italiana Oriana Fallaci e la misteriosa scomparsa.

15:00
14-18 GRANDE GUERRA 100 ANNI DOPO (storia & arte)
1916: Morire a Verdun

L'episodio più importante della Prima Guerra Mondiale si svolge nel terzo anno del conflitto: sul fronte occidentale, nella cittadina di Verdun, lo scontro tra l'esercito francese e quello tedesco sarà decisivo per le sorti finali della guerra. Il 1916 è l'anno delle grandi illusioni, illusioni di una vittoria decisiva e della fine del conflitto. La conseguenza è una folle escalation di massacri e battaglie violentissime. La ''guerra totale'' è diventata realtà e il campo di battaglia di Verdun per dieci mesi sarà un buco nero che divorerà soldati, armi, trincee e animali, un vero e proprio inferno a cielo aperto. Proprio a Verdun, più che altrove, va in scena l'apocalisse della guerra nuova: 4 milioni di soldati coinvolti, oltre 700.000 morti.

16:00
LUI ERA TRINITÀ (cinema & teatro)

La vita e la poliedrica avventura professionale di Italo Zingarelli, pugile, produttore cinematografico del cult movie "Lo chiamavano Trinità" e fondatore di una premiata azienda vitivinicola. Il racconto segue parallelamente la sua vita privata, la sua passione per il cinema e il suo amore per la terra. A fare da collante sono il costante rimando al lungometraggio "Lo chiamavano Trinità" e la voce diretta di quanti hanno conosciuto Zingarelli, in particolar modo amici e famigliari. La vita e la poliedrica avventura professionale di Italo Zingarelli, pugile, produttore cinematografico del cult movie \"Lo chiamavano Trinità\" e fondatore di una premiata azienda vitivinicola. Il racconto segue parallelamente la sua vita privata, la sua passione per il cinema e il suo amore per la terra. A fare da collante sono il costante rimando al lungometraggio \"Lo chiamavano Trinità\" e la voce diretta di quanti hanno conosciuto Zingarelli, in particolar modo amici e famigliari.

17:35
L'UOMO E LA MAGIA
p.1

Un'inchiesta sulle credenze a cavallo tra religione e magia in tutto il mondo.. - di S. Giordani (1972).

18:25
TELEMACO (storia & arte)
I ragazzi del Monte Grappa

Telemaco - I ragazzi del Monte Grappa Prima TV per Rai - Un servizio dedicato ai soldati morti sul Monte Grappa, nelle cruente battaglie che li videro protagonisti nell'ottobre del 1917, dopo la disfatta - di Caporetto - Con Emanuela Lucchetti. Telemaco - I ragazzi del Monte Grappa Prima TV per Rai - Un servizio dedicato ai soldati morti sul Monte Grappa, nelle cruente battaglie che li videro protagonisti nell'ottobre del 1917, dopo la disfatta - di Caporetto - Con Emanuela Lucchetti.

18:45
RAINEWS
18:50
QUESTO SECOLO: 1943 E DINTORNI (news & approfondimento)
Africa addio

Al centro della quinta puntata la guerra in Africa e lo sbarco degli alleati in Sicilia. L'esperienza del conflitto nel deserto libico è ricordata, fra gli altri, dallo stilista Ottavio Missoni, fatto prigioniero dalle truppe britanniche in Egitto. Biagi intervista anche la "regina di maggio" Maria José, moglie dell'ultimo sovrano italiano Umberto II di Savoia. Al centro della quinta puntata la guerra in Africa e lo sbarco degli alleati in Sicilia. L'esperienza del conflitto nel deserto libico è ricordata, fra gli altri, dallo stilista Ottavio Missoni, fatto prigioniero dalle truppe britanniche in Egitto. Biagi intervista anche la \"regina di maggio\" Maria José, moglie dell'ultimo sovrano italiano Umberto II di Savoia.

19:45
ANTICHE GENTI ITALICHE
Etruschi Parte 1 pt. 4

Antiche genti italiche - Etruschi Parte 1 pt. 4 - Antichi popoli italici, la loro storia, la loro cultura e riti religiosi. - (1982) consulenza storica Sabatino Moscati Curato e diretto da Isabella Genoese Incendayi.

Rai Storia

SERA

20:10
IL GIORNO E LA STORIA
24 luglio 2024

Il giorno e la storia del 24 luglio 2024. Persone, eventi e ricorrenze del 24 luglio 2024.. - di Giovanni Paolo Fontana. Produttore Esecutivo Fawzia Moccia.

20:30
PASSATO E PRESENTE (storia & arte)
Napoleone e Roma

Napoleone Bonaparte, una delle più grandi e controverse figure dell'età moderna. Personalità complessa e di grande fascino. Spirito aperto, libero, senza frontiere, fu un costruttore di Stati e legislazioni. Fu un figlio della Rivoluzione francese e un amante della romanità. Il mito di Roma come esempio di virtù, forza, identità alle quali ispirarsi. Quando annette Roma, cacciando il Papa, e ne fa la seconda città più importante dell'Impero napoleonico, Bonaparte volle restituirle lo splendore di un tempo insieme alla nuova bellezza della modernità. In questa puntata di "Passato e Presente", il professor Gilles Pecout, e Paolo Mieli raccontano i retroscena e gli effetti del quinquennio del dominio francese a Roma, tra il 1809 e il 1814. Napoleone Bonaparte, una delle più grandi e controverse figure dell'età moderna. Personalità complessa e di grande fascino. Spirito aperto, libero, senza frontiere, fu un costruttore di Stati e legislazioni. Fu un figlio della Rivoluzione francese e un amante della romanità. Il mito di Roma come esempio di virtù, forza, identità alle quali ispirarsi. Quando annette Roma, cacciando il Papa, e ne fa la seconda città più importante dell'Impero napoleonico, Bonaparte volle restituirle lo splendore di un tempo insieme alla nuova bellezza della modernità. In questa puntata di \"Passato e Presente\.

21:10
IL SEGNO DELLE DONNE (storia & arte)
Maria Montessori

Maria Montessori è stata una delle prime tre donne in Italia a laurearsi in medicina alla fine dell'Ottocento. Grazie ai suoi studi e alla sua ricerca, Maria Montessori ha rivoluzionato la pedagogia infantile, inventando un metodo che ha portato risultati straordinari in tutto il mondo e che è arrivato fino a oggi senza mai invecchiare. E per affermare le sue idee, ha affrontato pregiudizi, difficoltà e dolori personali.

22:00
ARETHA FRANKLIN. SOUL SISTER (musica & ballo)

Nel 1967 con il suo successo Respect, Aretha Franklin diventa una stella della musica soul; ma Aretha è stata molto di più di una delle voci più riconoscibili e potenti della storia della musica. Ha incarnato lei stessa una rivoluzione culturale, contribuendo ad abbattere le barriere razziali tra il pubblico afroamericano e quello bianco. Con 73 successi nelle classifiche di Billboard e 18 Grammy Awards, si è guadagnata il posto di artista di spicco nella storia della musica americana.

22:55
NOMADE CHE NON SONO ALTRO (musica & ballo)

Sono i primi anni '60 quando tra Modena e Reggio Emilia Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band. L'esordio avviene nel 1963 e il nome scelto è Nomadi. Il documentario racconta la storia dei Nomadi attraverso la testimonianza di Beppe Carletti e ci accompagna fino al concerto evento di giugno 2023 a Novellara che festeggia i sessant'anni della band.

23:45
A.C.D.C (storia e cultura)
L'epoca d'oro dei pirati dei Caraibi p.1 Issate la bandiera nera
a.C.d.C

1714. La fine della guerra di successione spagnola crea migliaia di disoccupati tra i marinai britannici che pur senza ''licenza', continuano a fare i corsari.

Rai Storia

NOTTE

00:40
RAINEWS
00:45
IL GIORNO E LA STORIA
25 luglio 2024

Il giorno e la storia del 25 luglio 2024. Persone, eventi e ricorrenze del 25 luglio 2024.. - di Giovanni Paolo Fontana. Produttore Esecutivo Fawzia Moccia.

01:05
PASSATO E PRESENTE (storia & arte)
Napoleone e Roma

Napoleone Bonaparte, una delle più grandi e controverse figure dell'età moderna. Personalità complessa e di grande fascino. Spirito aperto, libero, senza frontiere, fu un costruttore di Stati e legislazioni. Fu un figlio della Rivoluzione francese e un amante della romanità. Il mito di Roma come esempio di virtù, forza, identità alle quali ispirarsi. Quando annette Roma, cacciando il Papa, e ne fa la seconda città più importante dell'Impero napoleonico, Bonaparte volle restituirle lo splendore di un tempo insieme alla nuova bellezza della modernità. In questa puntata di "Passato e Presente", il professor Gilles Pecout, e Paolo Mieli raccontano i retroscena e gli effetti del quinquennio del dominio francese a Roma, tra il 1809 e il 1814. Napoleone Bonaparte, una delle più grandi e controverse figure dell'età moderna. Personalità complessa e di grande fascino. Spirito aperto, libero, senza frontiere, fu un costruttore di Stati e legislazioni. Fu un figlio della Rivoluzione francese e un amante della romanità. Il mito di Roma come esempio di virtù, forza, identità alle quali ispirarsi. Quando annette Roma, cacciando il Papa, e ne fa la seconda città più importante dell'Impero napoleonico, Bonaparte volle restituirle lo splendore di un tempo insieme alla nuova bellezza della modernità. In questa puntata di \"Passato e Presente\.

01:45
A.C.D.C
L'epoca d'oro dei pirati dei Caraibi p.2 La Repubblica dei pirati

a.C.d.C. L'epoca d'oro dei pirati dei Caraibi p.2 La Repubblica dei pirati - Nassau: da nascondiglio degli ''ex-corsari'' a Repubblica pirata, ''paradiso'' dei pirati dei Caraibi, dalla Flying Gang di Benj - amin Hornigold a Charles Vane. - Un programma di Alessandro Barbero e Davide Savelli, Regia di Davide Savelli, Produttore Esecutivo Roberta Pulino.

02:45
L'UOMO E LA MAGIA

Un'inchiesta sulle credenze a cavallo tra religione e magia in tutto il mondo.. - di S. Giordani (1972).

03:35
QUESTO SECOLO: 1943 E DINTORNI (news & approfondimento)
Africa addio

Al centro della quinta puntata la guerra in Africa e lo sbarco degli alleati in Sicilia. L'esperienza del conflitto nel deserto libico è ricordata, fra gli altri, dallo stilista Ottavio Missoni, fatto prigioniero dalle truppe britanniche in Egitto. Biagi intervista anche la "regina di maggio" Maria José, moglie dell'ultimo sovrano italiano Umberto II di Savoia. Al centro della quinta puntata la guerra in Africa e lo sbarco degli alleati in Sicilia. L'esperienza del conflitto nel deserto libico è ricordata, fra gli altri, dallo stilista Ottavio Missoni, fatto prigioniero dalle truppe britanniche in Egitto. Biagi intervista anche la \"regina di maggio\" Maria José, moglie dell'ultimo sovrano italiano Umberto II di Savoia.

04:30
COME ERAVAMO GIOVANI

Giovani, moda, canzoni e cronaca negli sessanta, quando gli italiani abbandonano le piazze e ricercano 'l'evasione.

04:40
FREGOLI

EVENTI 2020-2021 La tv di Gigi Proietti: Fregoli - Le trasmissioni RAI che hanno visto protagonista Gigi Proietti dal 1970 al 1982: varieta', sceneggiati, o numeri unici da riscoprire.

04:45
FREGOLI

Gigi Proietti impersona il celebre attore trasformista (1867-1936), che ebbe vasta popolarita' tra l'Otto e il Novecento, in uno sceneggiato del 1981 diretto da Paolo Cavara. Prima puntata.. - regia di Paolo Cavara con G. Proietti, M. Honorato, L. Polito, L. Tanzi.

05:40
IL GIORNO E LA STORIA
25 luglio 2024

Il giorno e la storia del 25 luglio 2024. Persone, eventi e ricorrenze del 25 luglio 2024.. - di Giovanni Paolo Fontana. Produttore Esecutivo Fawzia Moccia.