Rai Premium

MATTINA

06:15
MEDICINA GENERALE (serie tv)
Legami

La compassione dovrebbe essere un sentimento molto familiare all'ambiente ospedaliero, costituire la base del rapporto tra i medici e i pazienti, tra i malati e i loro familiari, e a volte tra i malati stessi. Umberto e Margherita, entrambi ricoverati con sintomi molto simili, lavorano nella stessa ong. Lui ha offerto un lavoro a lei, sieropositiva con problemi di droga, per aiutarla a rifarsi una vita. A causa di un batterio trasmesso attraverso le docce della struttura in cui lavorano, i due si sono ammalati di legionella. Mal comune mezzo gaudio, si potrebbe dire in questo caso, ma al dolore ognuno risponde in maniera diversa, e a volte la nostra sofferenza ci rende indifferente di fronte a quella degli altri... Giacomo segue la vicenda di Margherita e si avvicina a suo figlio Anthony, che le sta sempre accanto e affronta la sua situazione critica con coraggio. Margherita, infatti, soffre anche di una grave insufficienza renale e, per sopravvivere, dovrà sperare in un trapianto di rene. Ed è ancora un trapianto quello che può salvare la vita di un altro paziente che sta molto a cuore a Giacomo: suo padre. Anche se inizialmente si rifiuta di aiutarlo, perché ancora accecato dalla rabbia verso l'uomo che l'ha abbandonato, Giacomo alla fine deve ammettere di tenere molto a lui, e dovrà trovare un modo per tentare di salvargli la vita. Del resto Giacomo è fatto così, e lo conosciamo soprattutto per la sua umanità, il suo istinto a salvare vite umane, la sua compassione. Non per tutti i medici si può dire lo stesso, men che meno per Sassi, il nuovo arrivo del reparto. Cinico e arrogante, Sassi si distingue per la facilità e velocità delle sue diagnosi, che a volte possono essere giuste, a volte no. E quando non lo sono bisogna ammettere di aver sbagliato, rimediare al proprio errore e soprattutto spiegarlo al paziente. È il caso di una giovane donna operata di un'appendicite inesistente, che continua ad avere forti dolori inspiegabili... Riusciranno i nostri medici a scoprire la natura della sua malattia? Il reparto di Medicina Generale è stato un microcosmo di storie, personaggi e sentimenti in cui abbiamo scoperto e conosciuto i nostri protagonisti nell'arco delle prime 8 puntate. Abbiamo lasciato Anna (Nicole Grimaudo) e Giacomo (Andrea Di Stefano) in una situazione di transito. Entrambi innamorati, entrambi con molti problemi personali da risolvere, sembra ora che non riescano a trovare una strada in comune da percorrere uno accanto all'altra. Anna, infatti, deve affrontare le difficoltà economiche causate dal comportamento irresponsabile dell'ex marito Andrea (Guido Caprino), con il quale ha un rapporto sempre più difficile e violento. Il figlio Pietro ne risente e soffre per questa situazione familiare tutt'altro che serena. Nonostante i consigli e l'intervento affettuoso di Angelo (Antonello Fassari), per Anna non è facile stare accanto al figlio e trasmettergli la serenità di cui ha bisogno. Giacomo, invece, non ha ancora superato la rabbia e il rancore di fronte a un padre che, dopo averlo abbandonato per anni, è ricomparso all'improvviso. L'uomo, però, rischia di morire e solo lui, con il suo intervento e il suo coraggio, lo può aiutare. Giacomo è di fronte a un bivio: non sa se suo padre è tornato perché aveva bisogno di aiuto, o perché davvero voleva ricostruire quel legame affettivo mancato per anni. Nessuno può rispondere a questa domanda, ma dalla risposta dipende la vita di un uomo, e il perdono di suo figlio. La vita del reparto intanto, ancora scosso dalla notizia che il dottor Danzi (Marco Giallini) non si è mai laureato e quindi non è un vero medico, viene nuovamente sconvolta dall'arrivo di una nuova recluta, il dottor Sassi (Giampiero Judica). Le circostanze da cui è partita la sua nomina sono molto misteriose, e il primario Bergamini (Roberto Citran) sospetta subito si tratti di un raccomandato. Sospetti a parte, il nuovo arrivo si distingue subito per la sua competitività e arroganza. Ai modi comprensivi e informali che il dottor Pogliani ha con i suoi pazienti, Sassi risponde con rigidità e totale mancanza di tatto, mostrando di essere più interessato al successo personale nel formulare la giusta diagnosi, che alla serenità del paziente. La prima a non gradire la presenza del nuovo collega è la dottoressa Gabriella Boschi (Fabrizia Sacchi) che adesso si trova ad affrontare, oltre alle persecuzioni di Bergamini, anche i modi arroganti e un po' offensivi di Sassi. L'abbiamo già conosciuta come medico insicuro e pieno di dubbi, la vedremo ora però reagire con una nuova grinta, che la aiuterà ad affrontare meglio anche il rapporto con i pazienti, e che le darà forza per percorrere il lungo e faticoso cammino dell'adozione. Il cinico primario Bergamini si trova, invece, a fare i conti con le proprie debolezze e affronta una crisi personale che lo porterà a mettere in discussione le scelte della sua vita. L'incontro con una vecchia fiamma, infatti, lo fa riflettere su cosa vuole davvero, e lo spinge a mostrare il lato sorprendente ed emotivo che teneva nascosto, senza però mai perdere quella determinazione e quella tagliente ironia che ce l'hanno fatto amare fin dalle prime puntate e che gli permettono di dirigere con successo il suo reparto. Attorno a lui, il gruppo di infermieri continua ad animare la corsia con interventi tempestivi, piccole lotte sindacali, chiacchiere da pausa caffè e qualche dramma familiare. Angelo (Antonello Fassari) è ancora in rotta con la figlia Katia (Francesca Perini), andata a vivere con il collega Marco (Michele Alaique). Padre e figlia hanno la stessa testa dura, e non riescono ad ammettere i propri sbagli per venirsi incontro. Però si vogliono un gran bene e, attraverso tentativi goffi e gesti plateali, cercheranno di trovare di nuovo un dialogo. Olga (Francesca Reggiani) affronta i cambiamenti in reparto in modo pacifico, grazie anche alla sua tendenza a stare lontana dai guai. L'arrivo di un medico dell'Ime che accompagna un gruppo di bambini curdi la anima di una intraprendenza che non mostra spesso. Renato, però, suo marito, non ha nulla da temere, tra loro il legame è più forte che mai. Accanto alle storie personali dei nostri protagonisti, saremo spettatori di storie mediche che mostreranno il lato più umano di un reparto ospedaliero. Un gruppo di bambini curdi malati di talassemia affolla la corsia per entrare nei cuori dei medici e degli infermieri che li dovranno assistere; un ragazzo affetto da deficit cognitivo viene ricoverato insieme a sua madre: dalla loro comune malattia scopriremo un dramma umano che solo con il coraggio si può curare; un altro ragazzo, per proteggere sua madre, nasconde una verità che potrebbe aiutare i medici a capire la diagnosi... Le storie dei nostri protagonisti non vivranno però solo tra le mura ospedaliere. Un'importante occasione professionale porta infatti Giacomo in India, insieme alla chirurga Gullotta (Lidia Vitale) e all'infermiere Thomas (Kazi Hossain Sazad). Qui il nostro protagonista salverà la vita a un bambino malato di cuore, e metterà a rischio la propria...

07:00
UN POSTO AL SOLE 23 - P.29 (soap opera)
07:30
LA SQUADRA (serie tv)

La serie è ambientata a Napoli, nell'immaginario "commissariato Sant'Andrea" nel quartiere Piscinola.

09:40
COMMESSE (serie tv)
Marta

Le commesse della Jack Norton, una prestigiosa boutique del centro, con l'arrivo di Francesca la nuova direttrice, capiscono di essere a rischio di licenziamento. La competitività rischia di incrinare la loro amicizia. Tutte hanno bisogno di lavorare. Fiorenza, single ed insicura, vive con i genitori, Romeo, gay dichiarato convive con Antonio, Lucia sta per sposarsi, Roberta è appena stata piantata da Massimi, l'ex direttore del negozio. Ma la più preoccupata è Marta, che sul lavoro fa credere alle amiche di avere una vita felice ed invece, è piena di problemi... Le dipendenti di una boutique di Roma rischiano il posto di lavoro a causa dell'arrivo della nuova direttrice, Francesca. Così, di ognuna di loro si vengono via via a scoprire grandi e piccoli segreti: speranze e delusioni nascoste, difficoltà economiche e traversie amorose: Marta (Sabrina Ferilli) è la madre di un bambino Down ed è sposata con un geometra in perenne ricerca di un lavoro. Roberta (Nancy Brilli) ha una relazione con l'ex direttore della boutique, interpretato da Ray Lovelock, che è sposato e dopo un infarto decide di lasciarla. Fiorenza, (Veronica Pivetti) è una donna single che vive con i suoi genitori. Paola (Anna Valle) è alla ricerca del suo principe azzurro e l'incontro con un architetto glielo farà trovare. Romeo (Franco Castellano) è omosessuale e convive con il suo ragazzo Antonio (Ruben Rigillo), panettiere. Lucia (Elodie Treccani) appena sposata si accorge che il marito ha un'altra e divorziano. Francesca (Caterina Vertova) è la direttrice della boutique, sposata, con un figlio tossicodipendente, si innamorerà di un amico di suo figlio fomentando le gelosie dello stesso.

11:35
HO SPOSATO UNO SBIRRO (serie tv)
Mandorle amare

Su una panchina di Villa Borghese viene trovata morta un giovane avvocato, Iris Agliardi, impegnata in quei giorni con un caso di stupro. Il principale indiziato non può essere che il ragazzo accusato, ma il padre di Stella complica le cose in quanto è l'avvocato dello stesso ragazzo. Intanto Lorenza ha avuto un incidente di auto e chiama in aiuto Diego nel cuore della notte, mandando su tutte le furie Stella. Ho sposato uno sbirro, è un poliziesco familiare, sempre in bilico tra la commedia e il giallo, dove il caso di puntata crea sempre un cortocircuito tra le indagini e la quotidianità della coppia. Questo perché i protagonisti, il commissario Diego Santamaria (Flavio Insinna) e l'ispettore Stella Morini (Christiane Filangieri), quando sono in ufficio portano con loro i problemi domestici, quando sono a casa portano con loro le indagini, mentre pedinano un indiziato, discutono dell'album di nozze e mentre stanno a casa, sul divano a guardare Maigret, fanno ipotesi sul caso.

12:40
HO SPOSATO UNO SBIRRO (serie tv)
Segreto di famiglia

Viene trovato morto il proprietario di un barcone sul Tevere. I sospetti cadono sull'ex marito della convivente della vittima e sembra essere coinvolto anche il figlio di Lojacono. Diego intanto organizza una gita in Spagna con la moto insieme agli amici, ma Stella vuole ristrutturare il bagno. Diego deve decidere se esaudire il desiderio della moglie o andare a Barcellona come vorrebbe. Ho sposato uno sbirro, è un poliziesco familiare, sempre in bilico tra la commedia e il giallo, dove il caso di puntata crea sempre un cortocircuito tra le indagini e la quotidianità della coppia. Questo perché i protagonisti, il commissario Diego Santamaria (Flavio Insinna) e l'ispettore Stella Morini (Christiane Filangieri), quando sono in ufficio portano con loro i problemi domestici, quando sono a casa portano con loro le indagini, mentre pedinano un indiziato, discutono dell'album di nozze e mentre stanno a casa, sul divano a guardare Maigret, fanno ipotesi sul caso.

Rai Premium

POMERIGGIO

13:40
DONNA DETECTIVE (serie tv)

Prima Stagione: La fiction segue due storie parallele: la vita privata della protagonista Lisa Milani da una parte, e una serie di gialli da risolvere dall'altra. Lisa Milani è sposata con un noto medico (Michele) di Tivoli, il quale viene accusato di essere l'assassino di una collega con cui si scoprirà aver avuto una relazione extra-coniugale. L'omicidio della giovane dottoressa (Giulia) da parte del marito di Lisa alla fine della serie si rivela falso: l'arresto del medico è stato fatto per una serie di sfortunate coincidenze; si scopre infatti che l'assassino è il capo reparto di Ostetricia dello stesso ospedale: Giulia infatti aveva scoperto un caso di falsa dichiarazione e occultamento delle responsabilità della morte di una giovane donna e del suo bambino, il che avrebbe portato alla fine della carriera del primario e di un'infermiera: per non far sorgere la verità decide di uccidere la giovane Giulia. Alla fine della serie il marito di Lisa torna a vivere con la sua famiglia e le indagini vengono condotte da un severissimo giudice -interpretato da Luca Ward- che dovrà ammettere il suo sbaglio, ossia non aver creduto mai a Lisa e aver accusato senza prove sufficienti Michele. Seconda Stagione: Lisa Milani e la sua famiglia si trasferiscono a Roma, e sono pronti ad iniziare una nuova vita, quando un'amica di Ludovica, Giada, viene uccisa insieme al suo presunto amante Parente. Questo caso è al centro dell'attenzione per tutta la serie, poiché riguarderà anche la figlia dell'ispettrice. Lisa è incaricata di indagare su questo caso, che però sembra non trovare mai il suo assassino. Intanto un nuovo ispettore, presentato e voluto apertamente dal PM Farnese, arriva in commissariato: Giancarlo Spina. Quest'ultimo, andando avanti con le puntate, si scopre che è complice degli assassini (è la loro talpa in commissariato) ed è quindi a conoscenza di come sono andate realmente le cose. Volontariamente, per tutelare il suo doppio gioco, metterà in pericolo la vita di Ludovica (anche "chattando" con lei, nascosto dietro a un misterioso nickname, in modo da scoprire cosa sapesse sul caso) e di Lisa, cercando di sviare con prove false ripetutamente le indagini. Grazia intanto, non essendo ancora a conoscenza della vera personalità dell'uomo, si è profondamente innamorata dell'ispettore corrotto; il loro rapporto andrà avanti fino a che Spina non verrà ritrovato morto sulla sua auto. All'inizio sembrerà un suicidio, che come motivazione avrebbe le numerose accuse mosse nei suoi confronti da Lisa, tuttavia, poi, si scoprirà che Spina è stato ucciso (probabilmente dagli stessi criminali che l'avevano "ingaggiato" e ammazzato Giada e Parente, in quanto lui voleva "uscire dal giro" e dire tutto alla polizia). Grazia, infine, recuperando dei file dal computer di Spina, trova un video (impresso su un CD rubato, in seguito ad uno scasso, a casa Milani) dove si vede Spina entrare a casa di una donna indiziata, proprio da lui, per l'indagine Parente (si saprà poi che avrà collocato di proposito, per farla accusare, una pistola a casa della donna): è la prova della colpevolezza dell'ispettore. In questa stagione, ci saranno nuovamente problemi fra Lisa e Michele. Nelle puntate conclusive, per tutelare la loro famiglia, Lisa deciderà di far abitare il marito e i figli, fino alla fine della sua indagine, a casa della sua migliore amica (segretamente innamorata del marito di Lisa). Michele, oltre a non essere totalmente d'accordo con la moglie per questo, le nasconde, oramai da tanto, di aver bisogno di un intervento alla testa per eliminare una cisti fastidiosa. La situazione precipiterà quando una mattina, tornando Michele a casa sua per prendere dei vestiti, troverà Lisa a casa col giovane collega Nanni: la cosa verrà mal interpretata dal medico che andrà subito via da casa, senza dare la minima possibilità alla moglie di spiegare il grande equivoco di cui è evidentemente vittima...

14:40
DONNA DETECTIVE (serie tv)

Prima Stagione: La fiction segue due storie parallele: la vita privata della protagonista Lisa Milani da una parte, e una serie di gialli da risolvere dall'altra. Lisa Milani è sposata con un noto medico (Michele) di Tivoli, il quale viene accusato di essere l'assassino di una collega con cui si scoprirà aver avuto una relazione extra-coniugale. L'omicidio della giovane dottoressa (Giulia) da parte del marito di Lisa alla fine della serie si rivela falso: l'arresto del medico è stato fatto per una serie di sfortunate coincidenze; si scopre infatti che l'assassino è il capo reparto di Ostetricia dello stesso ospedale: Giulia infatti aveva scoperto un caso di falsa dichiarazione e occultamento delle responsabilità della morte di una giovane donna e del suo bambino, il che avrebbe portato alla fine della carriera del primario e di un'infermiera: per non far sorgere la verità decide di uccidere la giovane Giulia. Alla fine della serie il marito di Lisa torna a vivere con la sua famiglia e le indagini vengono condotte da un severissimo giudice -interpretato da Luca Ward- che dovrà ammettere il suo sbaglio, ossia non aver creduto mai a Lisa e aver accusato senza prove sufficienti Michele. Seconda Stagione: Lisa Milani e la sua famiglia si trasferiscono a Roma, e sono pronti ad iniziare una nuova vita, quando un'amica di Ludovica, Giada, viene uccisa insieme al suo presunto amante Parente. Questo caso è al centro dell'attenzione per tutta la serie, poiché riguarderà anche la figlia dell'ispettrice. Lisa è incaricata di indagare su questo caso, che però sembra non trovare mai il suo assassino. Intanto un nuovo ispettore, presentato e voluto apertamente dal PM Farnese, arriva in commissariato: Giancarlo Spina. Quest'ultimo, andando avanti con le puntate, si scopre che è complice degli assassini (è la loro talpa in commissariato) ed è quindi a conoscenza di come sono andate realmente le cose. Volontariamente, per tutelare il suo doppio gioco, metterà in pericolo la vita di Ludovica (anche "chattando" con lei, nascosto dietro a un misterioso nickname, in modo da scoprire cosa sapesse sul caso) e di Lisa, cercando di sviare con prove false ripetutamente le indagini. Grazia intanto, non essendo ancora a conoscenza della vera personalità dell'uomo, si è profondamente innamorata dell'ispettore corrotto; il loro rapporto andrà avanti fino a che Spina non verrà ritrovato morto sulla sua auto. All'inizio sembrerà un suicidio, che come motivazione avrebbe le numerose accuse mosse nei suoi confronti da Lisa, tuttavia, poi, si scoprirà che Spina è stato ucciso (probabilmente dagli stessi criminali che l'avevano "ingaggiato" e ammazzato Giada e Parente, in quanto lui voleva "uscire dal giro" e dire tutto alla polizia). Grazia, infine, recuperando dei file dal computer di Spina, trova un video (impresso su un CD rubato, in seguito ad uno scasso, a casa Milani) dove si vede Spina entrare a casa di una donna indiziata, proprio da lui, per l'indagine Parente (si saprà poi che avrà collocato di proposito, per farla accusare, una pistola a casa della donna): è la prova della colpevolezza dell'ispettore. In questa stagione, ci saranno nuovamente problemi fra Lisa e Michele. Nelle puntate conclusive, per tutelare la loro famiglia, Lisa deciderà di far abitare il marito e i figli, fino alla fine della sua indagine, a casa della sua migliore amica (segretamente innamorata del marito di Lisa). Michele, oltre a non essere totalmente d'accordo con la moglie per questo, le nasconde, oramai da tanto, di aver bisogno di un intervento alla testa per eliminare una cisti fastidiosa. La situazione precipiterà quando una mattina, tornando Michele a casa sua per prendere dei vestiti, troverà Lisa a casa col giovane collega Nanni: la cosa verrà mal interpretata dal medico che andrà subito via da casa, senza dare la minima possibilità alla moglie di spiegare il grande equivoco di cui è evidentemente vittima...

15:35
DOC MARTIN (serie tv)

Martin Ellingham è un celebre chirurgo londinese che si trasferisce in un tranquillo villaggio di pescatori in Cornovaglia per svolgere il lavoro di medico condotto. È sempre burbero e scontroso con tutti e a volte litiga con gli abitanti del villaggio.

16:30
DOC MARTIN (serie tv)

Martin Ellingham è un celebre chirurgo londinese che si trasferisce in un tranquillo villaggio di pescatori in Cornovaglia per svolgere il lavoro di medico condotto. È sempre burbero e scontroso con tutti e a volte litiga con gli abitanti del villaggio.

17:20
UNA PALLOTTOLA NEL CUORE (serie tv)
Il giustiziere

Bruno è sempre più convinto che l’assassino di Enrico sia qualcuno molto vicino a lui, qualcuno capace di farlo cadere in un tranello, e infine di ucciderlo. Mentre investiga su alcuni vecchi delitti, Bruno si ritrova, suo malgrado, a passare da indagatore a indagato, con l’accusa di omicidio. Ma non è tutto. Nell’ombra, l’assassino di Enrico trama per uccidere anche lui, magari proprio mentre è in prigione... Bruno Palmieri è un giornalista romano di cronaca nera in tanti anni di carriera ne ha viste tante e ne ricorda altrettante; infatti ha una memoria infallibile che gli fa ricordare particolari minuziosi e anche persone. Bruno vive da anni con una pallottola vicino al cuore, tanti anni fa qualcuno gli ha sparato alle spalle e cercare di rimuoverla sarebbe troppo rischioso per la sua vita. Ormai alle soglie della pensione, Bruno, non riesce ad andarci perché si avvia una seconda giovinezza artistica nel cercare di risolvere vecchi casi. Nel frattempo alla redazione arriva Maddalena, la figlia illegittima di Bruno, frutto di una relazione con una vecchia fiamma Paola che lo lasciò, subito dopo che venne ferito, quando scoprì di essere incinta e per non scombussolargli ulteriormente la vita.

19:15
DON MATTEO (serie tv)
Beauty Farm

Nella beauty farm che si trova poco fuori città, c'è anche la moglie del Maresciallo Cecchini, che ha vinto una vacanza nella struttura benessere. La beauty farm, che è frequentata anche da personaggi famosi, è il teatro dell'omicidio di una attrice americana. La sua missione: smascherare i colpevoli e far comprendere che, fra Male e Bene, è quest'ultimo l'unica via per vivere bene con se stessi e con gli altri.Detective al servizio di Dio, questo è Don Matteo Bondini: non un sacerdote qualunque ma un ex missionario dal talento un po' speciale. Possiede uno straordinario intuito che, unito alla sua profonda conoscenza dell'animo umano, lo guida con successo nei più tortuosi meandri del delitto. Generoso, semplice, astuto, intuitivo, intelligente, meticoloso, tenace, informale, senza pregiudizi: il suo compito principale è di risvegliare le coscienze.

Rai Premium

SERA

20:20
DON MATTEO (serie tv)
L'incarico

Un anziano bibliotecario, che è ormai stufo della sua vita, organizza tramite internet il suo stesso omicidio assoldando un killer specializzato. Alla fine però cambia idea. Nonostante questo, Don Matteo riesce a salvarlo da un altro tentativo di omicidio. La sua missione: smascherare i colpevoli e far comprendere che, fra Male e Bene, è quest'ultimo l'unica via per vivere bene con se stessi e con gli altri.Detective al servizio di Dio, questo è Don Matteo Bondini: non un sacerdote qualunque ma un ex missionario dal talento un po' speciale. Possiede uno straordinario intuito che, unito alla sua profonda conoscenza dell'animo umano, lo guida con successo nei più tortuosi meandri del delitto. Generoso, semplice, astuto, intuitivo, intelligente, meticoloso, tenace, informale, senza pregiudizi: il suo compito principale è di risvegliare le coscienze.

21:20
MIRACOLO A MANHATTAN (2010) (film)

I giorni che precedono il Natale sono motivi di stress per almeno due categorie di persone: quelli che ricercano un oggetto da regalare e quelli che invece quell’oggetto lo vendono. Lo sanno bene Holly Larson, single new yorkese alla ricerca di un regalo per il nipote Cabe (figlio del fratello in missione in Iraq) da lei accudito, e Jake Findley, che gestisce un negozio familiare che vende giocattoli. Nel negozio di Jake lavora un’arzilla commessa, l’anziana signora Merkle (Doris Roberts), a cui Holly si rivolge. Percependo le solitudini di Holly e Jake, la signora Merkle fa sì che i due giovani si incontrino e che, come per miracolo, tra di loro scocchi l'amore.

23:00
WALTER CHIARI - FINO ALL'ULTIMA RISATA (film biografico)

Il racconto si svolge come un lungo flashback. Parte dalla fabbrica Isotta Fraschini dove Chiari lavora come operaio. Un giorno, per puro caso, sale sul palcoscenico di un teatro per raccontare una barzelletta. Da lì inizia una carriera in continua ascesa che lo porterà a diventare uno dei più grandi attori italiani del secondo dopoguerra.

Rai Premium

NOTTE

00:55
WALTER CHIARI - FINO ALL'ULTIMA RISATA (2012) (film)

Il racconto si svolge come un lungo flashback. Parte dalla fabbrica Isotta Fraschini dove Chiari lavora come operaio. Un giorno, per puro caso, sale sul palcoscenico di un teatro per raccontare una barzelletta. Da lì inizia una carriera in continua ascesa che lo porterà a diventare uno dei più grandi attori italiani del secondo dopoguerra. Una vita ricca non solo di apparizioni in tv, cinema, spettacoli teatrali, pubblicità e rotocalchi, ma anche di rapporti con splendide donne.Le donne paiono infatti avere un'importanza fondamentale nella sua vita: l'amica di sempre Valeria Fabrizi, Sophie Blondel, starlette di avanspettacolo che lo fa esordire, Alida Chelli, moglie e madre del figlio Simone. Per passare poi alla storia con la Miss Italia Lucia Bosé e al travagliato rapporto con Ava Gardner.All'apice del successo Chiari viene però arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti: da tempo era schiavo della cocaina. Al ritorno in scena scopre che le porte del mondo dello spettacolo per lui si sono chiuse.Ricomincia a lavorare in piccoli locali e con le nascenti televisioni private, cercando di ritrovare la fama perduta. Dopo anni difficili, il grande pubblico lo riscopre grazie ad un'interpretazione nel film Romance che lo porta ad un passo dalla Coppa Volpi alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Sfuggitogli il premio per un soffio, capisce che non ha ancora finito di espiare le sue colpe.Termina così i suoi giorni in solitudine e dimenticato, in un residence della periferia milanese, davanti ad un televisore che trasmette i suoi vecchi sketch.

02:35
MOOD - FORTUNA E SFIGA (intrattenimento)
03:20
BLU NOTTE 6 (crime e mistero)
05:00
MEDICINA GENERALE (serie tv)
Seconda pelle

Bergamini è alla vigilia dei suoi 55 anni. È sempre stato un pilastro fermo del reparto, eppure anche lui, presto o tardi, deve affrontare la sua crisi, una di quelle crisi che ti stravolgono la vita, e che ti mettono di fronte a delle scelte. L'incontro con una sua vecchia fiamma, Emma, malata di tumore, lo riporta alla felicità dei tempi passati e lo spinge ad interrogarsi su ciò che ha avuto nella vita, e ciò che avrebbe voluto avere. Così quell'uomo che ha sempre agito seguendo la ragione, per la prima volta riscopre le scelte del cuore... Giulio è un paziente con un grave deficit cognitivo. Viene ricoverato per una sospetta epatite, accompagnato dalla madre Anita che, instancabile e affettuosa, non lo lascia solo un attimo. Ad occuparsi del caso è Gabriella, che raccoglie la confessione di una madre vinta dalla stanchezza e dal dolore. Anita ha tentato di mettere fine alle sofferenze del figlio nel modo più ingiusto, ora non ha più la forza per sopportare il peso di quel terribile segreto... Emanuela, è una paziente abbandonata dalla madre, che non vede né sente da anni. Quando scopre di essere affetta da una malattia ereditaria, decide di contattare la donna che ha evitato per anni dimostrando coraggio e generosità. La scelta di Giacomo, infine, quella di donare parte del fegato a suo padre, non ha gli esiti che si aspettava: la commissione etica che si occupa del caso si rifiuta di dare l'autorizzazione, e Giacomo non sa come sfogare la sua rabbia. Il reparto di Medicina Generale è stato un microcosmo di storie, personaggi e sentimenti in cui abbiamo scoperto e conosciuto i nostri protagonisti nell'arco delle prime 8 puntate. Abbiamo lasciato Anna (Nicole Grimaudo) e Giacomo (Andrea Di Stefano) in una situazione di transito. Entrambi innamorati, entrambi con molti problemi personali da risolvere, sembra ora che non riescano a trovare una strada in comune da percorrere uno accanto all'altra. Anna, infatti, deve affrontare le difficoltà economiche causate dal comportamento irresponsabile dell'ex marito Andrea (Guido Caprino), con il quale ha un rapporto sempre più difficile e violento. Il figlio Pietro ne risente e soffre per questa situazione familiare tutt'altro che serena. Nonostante i consigli e l'intervento affettuoso di Angelo (Antonello Fassari), per Anna non è facile stare accanto al figlio e trasmettergli la serenità di cui ha bisogno. Giacomo, invece, non ha ancora superato la rabbia e il rancore di fronte a un padre che, dopo averlo abbandonato per anni, è ricomparso all'improvviso. L'uomo, però, rischia di morire e solo lui, con il suo intervento e il suo coraggio, lo può aiutare. Giacomo è di fronte a un bivio: non sa se suo padre è tornato perché aveva bisogno di aiuto, o perché davvero voleva ricostruire quel legame affettivo mancato per anni. Nessuno può rispondere a questa domanda, ma dalla risposta dipende la vita di un uomo, e il perdono di suo figlio. La vita del reparto intanto, ancora scosso dalla notizia che il dottor Danzi (Marco Giallini) non si è mai laureato e quindi non è un vero medico, viene nuovamente sconvolta dall'arrivo di una nuova recluta, il dottor Sassi (Giampiero Judica). Le circostanze da cui è partita la sua nomina sono molto misteriose, e il primario Bergamini (Roberto Citran) sospetta subito si tratti di un raccomandato. Sospetti a parte, il nuovo arrivo si distingue subito per la sua competitività e arroganza. Ai modi comprensivi e informali che il dottor Pogliani ha con i suoi pazienti, Sassi risponde con rigidità e totale mancanza di tatto, mostrando di essere più interessato al successo personale nel formulare la giusta diagnosi, che alla serenità del paziente. La prima a non gradire la presenza del nuovo collega è la dottoressa Gabriella Boschi (Fabrizia Sacchi) che adesso si trova ad affrontare, oltre alle persecuzioni di Bergamini, anche i modi arroganti e un po' offensivi di Sassi. L'abbiamo già conosciuta come medico insicuro e pieno di dubbi, la vedremo ora però reagire con una nuova grinta, che la aiuterà ad affrontare meglio anche il rapporto con i pazienti, e che le darà forza per percorrere il lungo e faticoso cammino dell'adozione. Il cinico primario Bergamini si trova, invece, a fare i conti con le proprie debolezze e affronta una crisi personale che lo porterà a mettere in discussione le scelte della sua vita. L'incontro con una vecchia fiamma, infatti, lo fa riflettere su cosa vuole davvero, e lo spinge a mostrare il lato sorprendente ed emotivo che teneva nascosto, senza però mai perdere quella determinazione e quella tagliente ironia che ce l'hanno fatto amare fin dalle prime puntate e che gli permettono di dirigere con successo il suo reparto. Attorno a lui, il gruppo di infermieri continua ad animare la corsia con interventi tempestivi, piccole lotte sindacali, chiacchiere da pausa caffè e qualche dramma familiare. Angelo (Antonello Fassari) è ancora in rotta con la figlia Katia (Francesca Perini), andata a vivere con il collega Marco (Michele Alaique). Padre e figlia hanno la stessa testa dura, e non riescono ad ammettere i propri sbagli per venirsi incontro. Però si vogliono un gran bene e, attraverso tentativi goffi e gesti plateali, cercheranno di trovare di nuovo un dialogo. Olga (Francesca Reggiani) affronta i cambiamenti in reparto in modo pacifico, grazie anche alla sua tendenza a stare lontana dai guai. L'arrivo di un medico dell'Ime che accompagna un gruppo di bambini curdi la anima di una intraprendenza che non mostra spesso. Renato, però, suo marito, non ha nulla da temere, tra loro il legame è più forte che mai. Accanto alle storie personali dei nostri protagonisti, saremo spettatori di storie mediche che mostreranno il lato più umano di un reparto ospedaliero. Un gruppo di bambini curdi malati di talassemia affolla la corsia per entrare nei cuori dei medici e degli infermieri che li dovranno assistere; un ragazzo affetto da deficit cognitivo viene ricoverato insieme a sua madre: dalla loro comune malattia scopriremo un dramma umano che solo con il coraggio si può curare; un altro ragazzo, per proteggere sua madre, nasconde una verità che potrebbe aiutare i medici a capire la diagnosi... Le storie dei nostri protagonisti non vivranno però solo tra le mura ospedaliere. Un'importante occasione professionale porta infatti Giacomo in India, insieme alla chirurga Gullotta (Lidia Vitale) e all'infermiere Thomas (Kazi Hossain Sazad). Qui il nostro protagonista salverà la vita a un bambino malato di cuore, e metterà a rischio la propria...